Partner

Chi siamo

Il Gruppo Archeologico Krotoniate (GAK), opera secondo le regole dell’associazione culturale Gruppi Archeologici d’Italia ed è attivo dal 1973 sul territorio del crotonese con l’obiettivo tutelare, studiare e divulgare il nostro patrimonio storico, culturale ed archeologico.

Le iniziative maggiormente proposte sono: interventi sul territorio in collaborazione con Enti e Istituzioni, attuando anche scambi culturali con altri gruppi, e partecipazione all’organizzazione di eventi e convegni tematici.

Esperienza progettuale

PROGETTO “MOSTRA FOTOGRAFICA”  

  • La mostra fotografica, che il Gak intende esporre, si sviluppa su un percorso cristallizzato dallo susseguirsi di immagini che percorrendo le viuzze storiche fissano e tratteggiano spaccati di vita del centro storico.

L’alternanza data dalla formula ieri oggi, con la quale ad una foto di 40 anni fa se ne affianca una recente, vuole suggerire una riflessione allo spettatore; il tempo con il suo inarrestabile scorrere porta con se delle mutazioni che si traducono in quelle che possono esser tranquillamente definite come alterazioni, sia sociali che ambientali.

La mostra può essere allestita nei locali adibiti spesso a tale fine dall’amministrazione; qualora non fosse possibili usare luoghi come la Biblioteca comunale o Sala Margherita o altri, potrebbe essere usata una piattaforma informatica. 

Verranno illustrati anche i risultati di un’indagine conoscitiva molto approfondita che il Gak fece negli anni 80, che sarà il termine di paragone per rilevare i cambiamenti subiti dal Centro Storico durante il corso degli anni. La mostra sarà anche frutto di una preziosissima e proficua collaborazione con gli amici di KROTOGRAFIA 

SEMINARI DI STUDIO – CONVEGNI LEZIONI SULLA “COTRONE MEDIEVALE E VICEREGNALE”  

  • I seminari e le lezioni, hanno come scopo primario quello di informare e formare, nella migliore delle prospettive culturali, una coscienza critica su cosa è stato il nostro passato, su quale fosse la collocazione di Cotrone in ottica geopolitica, e quanto di nascosto e celato ai nostri occhi si trova racchiuso in quelle che sono profanamente citate come “mura vecchie”. Ogni lezione affronterà diverse tematiche e avrà come protagonista un relatore di spessore; verranno interpellati e sosterranno lezioni, cultori di materie storico scientifiche, professori, docenti universitari e specialisti del settore; il tutto per offrire un prodotto che soddisfi le aspettative di un pubblico, che si spera, il piu vasto e variegato possibile.

 Anche per questo progetto, le modalità di svolgimento possono essere sia la presenza fisica e quindi una sala con video proiettore e scrivania o anche la modalità telematica attraverso le piattaforme usate durante questi mesi di pandemia a causa del covid 19 (meet- facebook- webinar ecc.). L’articolazione dello svolgimento può variare, ma generalmente è da considerarsi distribuito sulle 4 – 6 lezioni da un ora, un ora e mezza al max.

A CUTRON I NA VOTA 

  • A Cutron i na vota si colloca fra i progetti “itineranti”, con i quali si vuole dare l’idea di quello che erano i mestieri e le arti che venivano svolti fra i vicoli del centro storico. Mestieri ormai in disuso o purtroppo scomparsi che trovavano spazio invece nelle piccole botteghe ricavate nei “bassi”, nei piccoli magazzini dei palazzi baronali o delle case dette “palazziate”

 Il progetto ha il fine di mettere in luce uno spaccato sociale composto da un nucleo di maestranze variopinto che annoverava falegnami, bottai, sarti, calzolai, fabbri ecc. che tramandavano di generazione in generazioni l’unico bene di cui erano in possesso il proprio lavoro!. Lo svolgimento è costituito da un’alternanza fatta di visioni su schermo di foto raffiguranti i mestieri e i relativi artigiani, con visita guidata presso i luoghi dove erano collocate le loro botteghe.

Progetto che può essere proposto anche con la modalità telematica o affiancato e rimodulato con altri progetti del GAK stesso, in una forma ridotta e meno articolata, per un totale massimo di 4 o 8 ore ramificate anche in più giornate.         

Progetto “Cotrone 2.0

  • Progetto innovativo mirato alle scuole di ogni grado e destinato alla conoscenza del centro storico e del patrimonio monumentale di Cotrone (fortezza di Carlo V, bastioni viceregnali e “quartieri” di Cotrone), che vuole mettere al centro dell’attenzione lo studente, il ragazzo; nell’ottica di una didattica sempre più stimolante e proiettata verso il futuro, il gruppo archeologico con il supporto di moderne attrezzature tecniche scientifiche (rielaborazione di computer grafica e tecnica 3-d) farà immergere lo studente nell’ epoca in cui il centro storico ed il suo circondario erano scrutati e percepiti in una forma diversa da quella odierna; svelerà il ruolo della fortezza e della cinta muraria, i paesaggi diversi e gli edifici oramai scomparsi o mutati. Come già prima accennato, i moderni supporti tecnologici saranno i protagonisti e i conduttori del messaggio culturale; avremo ricostruzioni grafiche, sovrapposizioni di immagini (effetto ieri e oggi) il ripristino di antiche strutture ormai perse, la ricomposizione del paesaggio antico, piantine e mappe “animate”, tutto ciò per far divertire i ragazzi e allo stesso tempo fornire loro qualche pillola di cultura sul passato della loro città. Il progetto si colloca nel solco di quella tradizione classica che riconosce al passato il ruolo del maestro saggio che “consiglia” attraverso le esperienze passate e spinge verso un futuro più equilibrato le nuove generazioni

Le attività all’ aperto, costituiranno la parte più entusiasmante e soddisfacente per i ragazzi, si svolgeranno fondamentalmente sullo scoprire zone del centro storico che prima apparivano misteriose e di difficile interpretazione; gli studenti, edotti in maniera soddisfacente, potranno vedere con altro occhio parti della città che sveleranno loro quei misteri e quelle pagine di storia tanto gelosamente custoditi.

Anche per questo progetto, le modalità di svolgimento possono essere sia la presenza fisica e quindi una sala con video proiettore e scrivania o anche la modalità telematica attraverso le piattaforme usate durante questi mesi di pandemia a causa del covid 19 (meet- facebook- webinar ecc)

Foto gallery

Video gallery

I nostri contatti

E-MAIL gakrotoniate@pec.it

Condividi su